Applique 2024: un ponte tra tradizione e innovazione

Le nuove applique combinano design innovativo con il recupero dei materiali tradizionali, rinnovando l'estetica delle lampade da parete.

Newsletter

NEWSLETTER

Resta in
contatto

Diventa una parte vitale della nostra community: iscriviti alla Newsletter ATMOSFERA.

Registrati

Leggi anche

Highlights

Le applique, discrete compagne delle nostre pareti o audaci protagoniste degli spazi, rappresentano una soluzione illuminante ideale per ogni ambiente, dalla zona notte alla living, fino agli esterni. Parte di collezioni che abbracciano sospensioni e lampade da tavolo, le nuove proposte per le applique da parete spaziano dal recupero di materiali classici, come il vetro soffiato e la ceramica, a creazioni moderne dalle forme minimali e lineari, in metallo. La tecnologia è il cuore pulsante delle novità: con LED a 2700 o 3000 K per una luce calda e accogliente, e sistemi dimmerabili per un’illuminazione su misura.

Posizionare correttamente le applique

Sebbene non ci siano regole ineluttabili e ogni progetto si debba basare sull’armonia, le applique dovrebbero essere sempre montate a un’altezza di circa 2 metri, massimo 2 metri e 30 centimetri. In questo modo le lampade non risultano invasive perché superano l’altezza media e dunque lo sguardo delle persone, ma garantiscono una buona illuminazione ambientale, sia downlight che indiretta in uplight sul soffitto.

Se invece le nuove applique vengono posizionate come lampade da lettura ai lati del letto, l’altezza media consigliata è 1,8 – 1,4 metri.

Il vetro: un classico reinventato

Le lampade da parete in vetro sono una costante nella storia del design: soffiate a bocca nelle fornaci di Murano o in cristallo di Boemia, sono sempre state sinonimo di ricchezza e lusso. Nelle nuove applique il vetro vive una nuova giovinezza, trasformandosi in mini globo con trattamento PVD in Luna di Occhio, o richiamato dallo specchio di acciaio inox in Se|eS di Artemide.

Il fascino decorativo delle applique

Senza eccessi, da sole o in coppia, le nuove applique sono perfette per portare un tocco decorativo nella zona living o in corridoio. Guarda al mondo del bassorilievo Intervallo di Foscarini, un’immagine sacra d’archivio della ditta Ceramica Gatti 1928 reinterpretata dal brand di illuminazione come lampada da parete. Rompe ogni schema invece l’insolita Illan di Luceplan, con paralume in legno tagliato al laser che si apre delicatamente.

Minimalismo nelle nuove applique

Tra le nuove applique che quasi si mimetizzano con la parete, una scelta di stile non scontata e di classe, c’è sicuramente il modello Lik Plus di Axo Light, in metallo dipinto bianco. Super-essenziale anche Turn it di Karman, che si sviluppa in altezza con sorgente luminosa ruotabile per effetto diretto o indiretto.

1. Se|eS WALL - Artemide

1. Se|eS WALL by Artemide​

Disegnata da Carolina Gismondi de Bevilacqua e Daniele Moioli, è un’applique composta da un disco specchiato su entrambi i lati, con una luce continua posizionata lateralmente. La superficie in acciaio inox riflettente riflettente moltiplica lo spazio, e può essere orientata sull’asse verticale per creare molteplici punti di vista.

2. Intervallo - Foscarini

2. Intervallo by Foscarini

A metà strada tra scultura, oggetto decorativo e lampada, il progetto di Andrea Anastasio riprende un soggetto d’archivio della ditta Ceramica Gatti 1928. Il bassorilievo, smaltato color berrettino lucido, monta la sorgente luminosa sulla parte posteriore. Quando accesa, l’icona sembra fluttuare a qualche centimetro dal muro.

3. Illan - Luceplan

3. Illan by Luceplan

Leggera ed eco sostenibile, questa applique è realizzata in multistrato di legno, tagliato al laser per formare sezioni molto sottili. La forma si apre in maniera naturale, mostrando le venature e le sfumature della materia, come il lampadario della stessa serie. Design di Zsuzsanna Horváth.

4. Luna - Occhio

Grazie alla tecnologia esclusiva Fireball, la sorgente luminosa sembra fluttuare all’interno del corpo in vetro di questa applique, ricordando il satellite terrestre da cui prende il nome. La sfera e il sostegno sono verniciati PVD, in due colorazioni, phanton e dark chrome.

4. Luna by Occhio

5. Turn It - Karman

5. Turn It by Karman

Si sviluppa in altezza questa applique essenziale disegnata da Rocco Este, generando una lama di luce verticale che può essere orientata ruotando la barra in alluminio. La struttura è disponibile nei colori bianco e nero e nelle dimensioni 150 e 200 cm.

6. Lik Plus - Axolight

6. Lik Plus by Axolight

Segno essenziale sulle parete, questa applique in metallo – ideale da usare in coppia –  può essere installata ovunque: in e outdoor, anche in ambienti ad alta umidità come bagni e Spa. La sorgente luminosa è dotata di sistema warm dimming, per variare intensità e temperatura colore. Design di Serge e Robert Cornelissen.

7. Allure - iGuzzini

È l’ingegnerizzazione il punto forte di questa applique per esterni, composta da un parallelepipedo minimale, monocromatico, a filo con la cassa ottica, a cui è possibile aggiungere un raster dalle linee più morbide, anche in tonalità a contrasto. Disponibile con emissione up/down e con emissione luminosa asimmetrica sviluppata da iGuzzini, per una luce morbida e non abbagliante.

7. Allure by iGuzzini

8. Flyer - Prandina

Forse non proprio un’applique, questa lampada a muro con sbraccio è ideale per sostituire il punto luce centrale sopra un tavolo o un divano. Disponibile in bianco e nero opachi con emissione downlight, è facilmente customizzabile dall’azienda. Disponibile anche in versione IP55 per esterni.

8. Flyer by Prandina

Read also..

group of flutua
Flutua reinventa la luce a binario
Il progetto vincitore del Contest di A.A.G. Stucchi in collaborazione con Accademia Italiana è un interessante ibrido tra piantana e sospensione
Read Article
0-Alma, Neuhäusl Hunal, ph
Alma bistrot: il lighting design di Neuhäusl Hunal
Uno spazio complesso con differenti funzioni in cui si alternano nuovi edifici e architetture storiche: il progetto di Alma Praga è reso armonico da una...
Read Article